Corso per tatuatore: la nuova vita dell’Old school

Per qualche anno i tribali hanno condotto il gioco, poi è toccato agli ideogrammi cinesi e arabi, poi alle figure stilizzate. Ma l’Old school era sempre lì, con il suo manipolo di fedelissimi tatuatori e soprattutto con il suo pubblico di credenti ortodossi. E oggi si prende la sua rivincita. Diventare tatuatore old school? Una bell’avventura!

Certo, gli hipster ci hanno messo lo zampino, sono loro che hanno riportato in prima pagina i classici motivi della vecchia scuola, ma ormai l’ondata di piena è arrivata e non sarà una moda  passeggera.

Insegnare tecnica Old school a un corso per tatuatore vuol dire risalire alle origini del fenomeno dei tattoo in occidente, per ricordare una delle figure chiave della storia di quest’arte nel Novecento: Norman Keith Collins, in arte Sailor Jerry, il marinaio che conquistò il mondo con i suoi tatuaggi.

Nato in Nevada nel 1911, crebbe nel nord della California e divenne tatuatore in Alaska, lavorando fino ai primi Anni 30 esclusivamente a mano. Nel 1939 si arruola nella Marina Militare USA cominciando a girare in lungo e in largo per l’oceano Pacifico e approfondendo la cultura del tatuaggio delle popolazioni dell’area. Al termine del suo periodo in Marina Jerry si ferma alle Hawaii, dove lavora come tatuatore e come skipper su una goletta a tre alberi, suonando nel tempo libero il sax nella sua band di musica da ballo. In quegli anni sereni e laboriosi Jerry, senza saperlo, diventerà un’icona del tatooing e getterà le basi dello stile che più tardi prenderà il nome di Old school.

accademia del lavoro diventare tatuatore 1 jpg

Old School Tattoo

È quindi dalla sua vita vagabonda e avventurosa che nascono i soggetti più ricorrenti  nella storia dell’arte del tatuaggio, i più studiati in ogni corso per tatuatore che si rispetti. L’ancora avvolta dalla cima, la rosa dei venti, la rondine, la pin-up, l’aquila, i dadi, il pugnale, il cuore fiammeggiante, le ciliegie, la sirena, il veliero… sono stati tutti disegnati per la prima volta proprio dalle mani di Sailor Jerry.

Per quanto riguarda invece lo stile grafico la Old school si riconosce a prima vista dall‘outline marcato, dai colori netti, dalle scarse sfumature e rarissime ombreggiature. Zero astrattismi, nessuna stilizzazione, la vecchia scuola si distingue per la definizione e la nettezza del segno, che rimanda alla concretezza della vita reale, con le sue esperienze e le sue emozioni, magari semplici ma sincere. E queste sono proprio le ragioni per cui questo stile espressivo non cesserà mai di avere i suoi seguaci, sopra ogni tendenza del momento.

 

Fonti:

Passionetattoo.it

Wikipedia.org/Sailor_Jerry