Responsabile della logistica: opinioni e consigli di 4 professionisti

Niraj Ambani, head of logistics and supply chain di Reliance Industries, secondo gruppo industriale indiano.

“Negli ultimi 5 anni il ruolo della logistica è molto cambiato, sia all’interno di grandi gruppi industriali come il nostro, sia nelle aziende di minori dimensioni”.

accademia del lavoro diventare addetto alla logistica jpg“La crescita della competizione e l’ampliamento dello scenario, da nazionale a continentale a globale, ha portato in primo piano il ruolo della logistica come fattore in grado di aumentare l’efficienza dell’intero processo produttivo e quindi la redditività dell’azienda. Adesso quando si usa il termine “logistica” non ci si riferisce più a un ramo dell’operatività aziendale, ma a un elemento della strategia generale di business”.

 

Alberto Lichene, responsabile della logistica della sede italiana di Staples, multinazionale USA delle forniture per ufficio.

“Un direttore della logistica in un’azienda come la nostra è responsabile di circa il 10-11% dei costi totali dell’azienda. Una delle caratteristiche che mi contraddistingue è l’attenzione all’analisi dei dati. Pur ritenendo l’esperienza fondamentale, sono abituato a prendere decisioni che siano supportate dai numeri, per poter controllare l’efficienza delle procedure adottate e, nel caso, migliorarle”.

“Il principale costo della logistica, e il terzo costo aziendale, è quello del trasporto; preceduto solamente dal costo del prodotto e dal costo del marketing. Per ridurre il costo del trasporto agiamo in due maniere:

– sulla tariffa, facendo dei tender prima a livello europeo, poi sud Europa e poi italiano;

– sui metodi, quindi per esempio sulla riduzione del volume specifico di spedizioni per avere uno sconto sul trasporto, o evitando le rotture di stock”.

“I principali KPI che consideriamo in Staples sono i seguenti:

– Order Line Fill Rate, cioè il numero di righe d’ordine dei clienti subito evadibili;

– un indicatore di produttività, come ad esempio Righe prelevate/Ore/Uomo;

– un indicatore molto caratteristico delle aziende del gruppo Staples che è il Perfect Order. In pratica misuriamo in percentuale, settimanalmente, quanti ordini il cliente riceve in modo perfetto, nella forma, nella quantità, nella qualità, nei tempi”.

 

Ferdinando De Caro, general manager di Tgroup, azienda che figura tra i maggiori player italiani nel campo della logistica.

“Quando parliamo di logistica oggi intendiamo un servizio evoluto che ha come focus la soddisfazione del cliente e come orizzonte il mondo intero. Oggi il direttore della logistica deve possedere una visione a 360 gradi in grado di spaziare dall’operatività del magazzino alla conoscenza delle leve dell’economia globale”.

“Un bravo responsabile della logistica non può limitarsi a dirigere tutto dall’ufficio, lavorando solo sui documenti. Deve andare sul campo, entrare nei magazzini, camminare negli interporti, parlare con i trasportatori e confrontarsi con chi movimenta le merci”.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito a una sempre maggiore specializzazione della logistica, che adesso ha raggiunto un tale livello di complessità da non poter più essere gestita direttamente dalle aziende. Sempre più spesso questa funzione viene affidata in outsourcing, in questo modo le aziende sono libere di concentrarsi sul loro core business e sulla competitività del prodotto”.

 

Andrea Payaro, ingegnere informatico con dottorato di ricerca in Ingegneria gestionale. Da oltre 15 anni si occupa di Supply chain management.

“In questo settore i cosiddetti paesi emergenti stanno imparando molto rapidamente. Sono avvantaggiati dallo studio degli errori che gli altri hanno commesso, soprattutto noi italiani”.

accademia del lavoro diventare addetto alla logistica 2 jpg
“Per un’azienda la logistica è un costo, ma anche un’opportunità. Scegliere un tipo di packaging o di imballaggio piuttosto che un altro può portare a costi completamente diversi, che incidono sul prezzo finale del prodotto e sulla sua competitività nel mercato”.

“Con la grande diffusione dell’e-commerce il sistema è diventato sempre più complesso in quanto si hanno tempi sempre minori per riuscire a progettare la giusta distribuzione con la corretta documentazione”.

 

Oltre ad essere un lavoro molto interessante e stimolante, il responsabile della logistica è anche una delle professioni maggiormente richieste dal mercato. Chi fosse interessato ad avere informazioni dettagliate sul nostro corso può andare a questa pagina.

 

Fonti:

Tgroupspa.com
Logisticaefficiente.it

Winemeridian.com