I percorsi con certificazioni IATA: una garanzia per la formazione

 In News

L’approccio al settore aeroportuale non è mai semplice, soprattutto per coloro che sono alle prime armi. C’è però un acronimo che chiunque si affacci a questo mondo avrà sentito nominare spesso: IATA. É l’ente protagonista del settore del trasporto aereo, che forte di un’esperienza di oltre 70 anni, stabilisce gli standard globali per le compagnie aeree

IATA garantisce ai viaggiatori di tutto il mondo qualità elevata e una sicurezza comprovata dei servizi aerei.

Seguire dei percorsi formativi con certificazioni IATA, quindi, rappresenta una garanzia per una formazione di successo.

Il valore dei percorsi con certificazione IATA

L’International Air Transport Association (IATA) è l’associazione che rappresenta la maggior parte delle compagnie aeree mondiali; ne fanno parte ben 290 compagnie aeree che ricoprono l’82% del traffico aereo totale. 

Il valore dei percorsi con certificazione IATA si può comprendere appieno solo studiando mission e valori aziendali che si traducono in una vera e propria garanzia per l’intero sistema aeroportuale e per i passeggeri.

La missione di IATA è quella di uniformare i comportamenti delle compagnie facendo loro mantenere un’identità definita da stili differenti e modalità di organizzazione. 

Tanti sono i punti su cui l’ente si concentra, in particolare:

  • fornire standard elevati
  • collaborazione tra compagnie per il reciproco vantaggio
  • importanza del tocco umano
  • sicurezza per lavoratori e passeggeri
  • garantire misure di soccorso governative per le compagnie in difficoltà
  • gestire il riavvio del settore dopo la pandemia
  • perseguire la sostenibilità ambientale con il programma IATA Aviation Carbon Exchange.

Storia di IATA 

Le origini della IATA risalgono al 19 aprile 1945, quando l’ente venne fondato a L’Avana, (Cuba), per avviare la prima forma di cooperazione tra le compagnie aeree a livello globale. 

Oggi il  volume dei trasporti internazionali è aumentato di circa 100 volte rispetto agli inizi, questo anche grazie agli interventi e alla sapiente gestione di questo storico ente.

La sede attuale di questo organismo, a cui hanno aderito 290 membri di 120 nazioni, è a Montreal, in Canada.

In realtà, un primo tentativo associativo venne realizzato già nel 1919 all’Aja (Olanda), ma fui solo dopo la Conferenza di Chicago sull’aviazione civile del 1944 che nasce la IATA come la conosciamo oggi.

Gestione dei trasporti di merci pericolose, prezzi competitivi e convenienti per i passeggeri, tutele di ogni genere e alti standard qualitativi sono solo alcune delle aree d’interesse di  IATA.

Infatti chi maneggia merci pericolose destinate al trasporto aereo deve necessariamente aver richiesto e ricevuto la CERTIFICAZIONE IATA DGR.

Compiti di IATA

Come  organo  internazionale e non governativo, IATA  ha come compiti principali:

  1. Garantire  sicurezza per il trasporto passeggeri, merci e poste, mantenendo l’effettiva regolarità dei trasporti a prezzi concorrenziali
  2. Fare da intermediario tra le varie compagnie
  3. Cooperazione con  l’ICAO (International Civil Aviation Organization) in particolare per le norme che regolano il trasporto delle merci pericolose  (Technical Instructions for Safe Transport of Dangerous Goods by Air) e altri organismi internazionali
  4. Semplificazione dei processi  incrementando i servizi ai passeggeri, contenendo costi e pratiche che danneggiano la concorrenza.

In sostanza IATA si occupa di tutte le attività finalizzate al mantenimento del traffico aereo in condizioni ottimali e anche del controllo sulla vendita dei biglietti.

É importante sottolineare che le compagnie aeree scelgono liberamente, senza alcun obbligo, se aderire o meno alle iniziative di IATA.

Perchè è utile la certificazione IATA

Ad oggi, per intraprendere una carriera nel settore aeronautico è  indispensabile approfondire la conoscenza dei meccanismi e delle dinamiche che governano le azioni delle compagnie aeree. Per questo la IATA mette a disposizione le proprie certificazioni. Queste rappresentano una garanzia per  le compagnie durante la ricerca di personale che deve essere sempre qualificato e aggiornato. 

Una certificazione IATA è una garanzia di competenza inequivocabile, richiestissima dai recruiter delle società aeree di tutto il mondo.

É una qualifica che permette subito di differenziare l’offerta, di fornire ai propri clienti un servizio qualitativamente molto elevato e, soprattutto, nel totale rispetto delle norme di sicurezza.

I percorsi formativi di ADL con certificazione IATA

Con alle spalle un’esperienza pluriennale nel campo della formazione professionale, Accademia del Lavoro, propone un’offerta formativa completa e d’eccellenza per i suoi allievi. In particolare i percorsi formativi con certificazione IATA, sono il vero fiore all’occhiello della formazione nel settore aeroportuale

Ai professionisti del settore vengono richieste conoscenze approfondite, studio delle lingue e certificazioni

Per questo diventano necessari studi mirati, una formazione in continuo aggiornamento e un interesse costante nelle decisioni degli organi competenti.

Con i percorsi formativi di ADL con certificazione IATA potrai diventare il candidato ideale per le compagnie aeree.

A completare l’offerta didattica di Accademia del Lavoro docenti qualificati, esperti professionisti, programmi sempre aggiornati e all’avanguardia.

ADL è riconosciuto  come unico centro in Italia ad essere autorizzato IATA (Authorized Training Center), ciò indica che i percorsi formativi sono riconosciuti a livello internazionale.

I corsi che del catalogo ADL che prevedono il rilascio della certificazione IATA, previo superamento dell’esame, sono: 

L’Addetto di scalo aeroportuale è una figura professionale che svolge diverse attività, inerenti la gestione di tutte le attività connesse al trasporto aereo nell’ambito dell’area passeggeri: biglietteria, check-in, arrivi, lost e found, assistenze speciali.

È l’unico riferimento tra il comandante del volo e gli addetti dell’aeroporto e coordina una serie di attività che vanno dal carico e scarico bagagli/merci, con un’attenzione particolare al bilanciamento del carico del velivolo, al transito dei passeggeri, fino alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Tutte le azioni svolte dalla figura vengono eseguite a terra.

The Quality Auditor is a professional figure who, within companies and companies operating in the air transport sector, has the responsibility to verify compliance with quality and safety standards. A tal fine, effettua ispezioni secondo procedure specifiche finalizzate al rilevamento dati ed, eventuale, intervento correttivo sugli stessi

The course in Crew Management aims to train future managers operating in the field of air transport specialized in the management of seafaring and ground personnel. Specifically, the course aims to provide knowledge for both Crew Management and CRM (Crew Resources Management), or with an overview that goes from the organizational management of resources in compliance with the industry contract, human resources management in the strict sense.

The Air Transport Manager has a high level of responsibility in the air transport sector as it exercises decision-making power over various aspects related to the optimal management of the airline or airport management company to which it is part. Specifically, it is in charge of developing and implementing financial strategies aimed at ensuring a high level of profitability of the organization touching every aspect of it, from personnel management to marketing operations having to operate in a very competitive market.

 

 

Autorizzazione n. IT-EVO-01-20-001 e IT-EVO-01-20-002
Contact us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt
en_GBEnglish