Guardie giurate in centro a Trento: il progetto “Un custode per il quartiere”

Parte dal prossimo primo giugno 2019, il progetto “Un custode per il quartiere”, che vedrà in centro nella città di Trento, le guardie giurate contro il degrado urbano.
La decisione è stata presa dalla Giunta provinciale, su proposta del presidente, Maurizio Fugatti, che ha oggi stanziato, su richiesta del Comune, 50.000 euro.

Durerà un anno il progetto e interesserà due zone centrali della città, quella che ruota attorno a piazza S. Maria Maggiore e quella delle vie limitrofe al parco di S. Marco.
Non è escluso, inoltre, che il progetto potrebbe estendersi all’area di piazza Dante. Le guardie giurate presidieranno la zona con un servizio di vigilanza armata, mobile, organizzato da istituti di vigilanza privata individuati dal Comune, e saranno proprio le guardie giurate un importante punto di riferimento per i cittadini e gli operatori economici.

L’azione di vigilanza si svolgerà in orario pomeridiano e serale, avendo soprattutto un carattere deterrente, di prevenzione di danneggiamenti al patrimonio comunale o a beni di valenza pubblica, come scuole o chiese.

Si comprende, quindi, come la figura della guardia giurata particolare stia assumendo un ruolo sempre più importante nella sicurezza generale e sempre più enti privati e pubblici si affidano a questa figura professionale dalle specifiche competenze per garantire la serenità dei luoghi.