Il viaggio più costoso al mondo, tra lusso e beneficenza

Il viaggio più costoso intorno al mondo è possibile alla “modica” cifra di 13.875.000 dollari e chi sceglierà di farla, o meglio potrà permettersela, avrà anche la possibilità di portare con sè altre 49 persone.
La costosa vacanza è stata pensata per i miliardari e per il loro staff di collaboratori: 20 città toccate dal lungo viaggio, intorno al globo, e l’utilizzo di ben due aerei, uno per il singolo miliardario fortunato ed uno per il suo team di accompagnatori.

il viaggio più costoso al mondo accademia del lavoro 1
Il velivolo gioca un ruolo importante in questa vacanza: il 12% infatti della sua durata si svolge proprio in aereo, dotato di ogni comfort ovviamente e di un personale di bordo professionale ed accogliente costituito da 50 addetti ai lavori.
Un totale di 58 ore in volo su 20 giorni di vacanza, tanto da far valere al viaggio il nome di “aviazione esperienziale“.
Tra il personale impiegato – oltre agli addetti di scalo aeroportuale – una serie di professionisti di bordo, quali un esperto sommelier incaricato di far assaggiare ai passeggeri i migliori vini da tutto il mondo, un istruttore di yoga per lezioni speciali in volo e persino una ipnoterapista, incaricata di portare a termine un programma olistico per il benessere dei fortunati, in una location decisamente alternativa.

il viaggio più costoso al mondo accademia del lavoro 2
Tra tecnologia e tecniche antiche di wellness come agopuntura, massaggio Ayurvedica e Reiki, tutti possono godere dei benefici di avere un operatore olistico a disposizione.
Il fondatore di DreamMaker, Gregory Patrick, ideatore della vacanza ha spiegato come quello che veramente conta non è quanto grande sia un aereo privato, ma quanto comfort riesca a regalare.
Una vacanza costosa e attenta alla beneficenza: nel progetto infatti anche la distribuzione di 2.500 bici per i bambini delle zone rurali della Cambogia per andare a scuola più facilmente e la fornitura di sistemi di purificazione dell’acqua per alcuni villaggi nelle Filippine, oltre alla costruzione di un centro per bambini con malattie a rischio nel Regno Unito.