Il volo, le regole generali dell’aria: la precedenza e il sorpasso

Ferma restando la regola generale secondo cui nessun aeromobile può essere condotto in prossimità di altri aeromobili, proprio per evitare situazioni pericolose in fase di volo, per evitare che possano esserci collisioni tra due mezzi, è importante che i piloti si attengano ad alcune rigidissime regole ben precise.

Così come riportato nel manuale “Elementi di teoria del volo e di cultura aeronautica“, di Paolo G. Malerba, (usato dagli allievi del corso di Flight Operation Officer, di Accademia del Lavoro) nel  nel capitolo relativo alle “precedenze“, qualora si dovesse concretizzare quella situazione in cui due velivoli privati, provenienti da rotte opposte, sono a rischio la collisione, la regola da seguire per entrambi i piloti sarà quella di “accostare a destra“. In sostanza, entrambi gli aerei, per evitare di scontrarsi, dovranno virare solo ed esclusivamente ciascuno alla propria destra.

Nel caso in cui, invece, gli aerei siano su rotte convergenti, l’aeromobile proveniente dalla destra avrà il diritto di precedenza. Quest’ultimo dovrà necessariamente mantenere inalterata la propria rotta, la quota e la velocità del mezzo, proprio per evitare che un movimento qualsiasi possa causare un’eventuale collisione. Ma le regole della precedenza possono subire delle variazioni, ad esempio quando sulla rotta di collisione si trovino due mezzi a propulsione diversa. Si pensi a un Cessna e un pallone aerostatico. Quest’ultimo, in quanto meno manovrabile, avrà sempre il diritto di precedenza.

Per quanto riguarda il sorpasso in volo, con questo termine si indica l’avvicinamento di un aeromobile alla parte posteriore di un altro, “lungo una linea che forma un angolo di 70 gradi rispetto al piano di simmetria dell’altro aeromobile. Cioè in una posizione tale che, di notte, non dovrebbe essere in grado di vedere le luci di navigazione, né di destra né di sinistra“. La precedenza spetta all’aeromobile che sta per essere sorpassato, mentre quello in fase di sorpasso deve mantenersi lontano dalla traiettoria dell’aeromobile che sta sorpassando, modificando la propria prua verso destra. Questi obblighi vincolano i piloti fino a quando non è completata la fase di sorpasso e non ci si trovi in spazi liberi e sicuri.