Pet Therapy: la lista degli animali proibiti in volo.

Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione nel settore aeronautico: Clicca qui.

La comunicazione arriva dalla compagnia aerea d’Oltreoceano American Airlines, che ha diffuso in questi giorni la lista degli animali proibiti in volo, adeguandosi ad una scelta già optata ad inizio anno dalle altre compagnie Delta e United Airlines.
La decisione è stata presa a seguito dell’aumento del 40% dell’utilizzo a bordo degli animali. Insomma, Pet Therapy sì, ma con alcune restrizioni.

lista animali proibiti in volo accademia del lavoro
Il “no” categorico è rivolto a ragni, capre e pavoni, che metterebbero a rischio la sicurezza.
E se per alcuni, la presenza di questi non sempre così graziosi animaletti diminuirebbe l’ansia da volo, tuttavia non si può non fare i conti con degli oggettivi rischi di trovarsi a dover fare i conti con gravi problemi.

E così non c’è stato il “nullaosta” per alcuni degli “emotional support animals“: American Airlines ha stilato una lista degli animali proibiti in volo, che entrerà in vigore il 1° giugno.
Nel libro “nero” sono finiti insetti, capre, ricci, furetti, rettili, in genere gli “animali con zanne”, che non potranno essere utilizzati come supporto emotivo per i passeggeri più ansiosi.

La richiesta di portare a bordo degli aerei i propri affezionati animaletti ha visto solo tra il 2016 e il 2017 un aumento del 40%, aspetto che ha portato la compagnia americana a prendere i primi restrittivi provvedimenti.

Sia pur sostenendo i diritti dei passeggeri con una legittima esigenza di animali addestrati o di supporto, American Airlines fa presente i reali rischi di portare a bordo certe specie.
Gli animali non addestrati non sono ammessi, perché possono portare a problemi di sicurezza al team. Inoltre, i proprietari hanno comunque l’obbligo di presentare una certificazione compilata dal loro medico, che attesti la reale esigenza medica di un animale a bordo. Questa deve ora anche essere consegnata con largo anticipo, così da permettere le dovute verifiche.

Non solo: i passeggeri avranno d’ora in poi l’obbligo di firmare dei moduli in cui garantiscono di avere animali addestrati. Gli animali devono essere tenuti al tenuti al guinzaglio o comunque legati per tutta la durata del volo.