Massaggio olistico non solo. Ecco le nuove tendenze

 

Il mondo del Wellness è in continua evoluzione, nuove mode si succedono incessantemente, con l’obiettivo di tenere sempre vivo l’interesse del pubblico ed allargare, se possibile, il bacino d’utenza. Ecco una breve carrellata delle principali tendenze del momento.

Festival del Wellness

Si moltiplicano in tutta Italia i festival dedicati al benessere, all’attività sportiva, alla cura del corpo. In queste kermesse i visitatori possono provare nuove attività ed avvicinarsi a nuove metodologie di trattamento. Dallo Yoga al power stretching, dall’aqua gym al massaggio olistico dinamico: l’offerta è sempre più variegata e la capacità di attrarre il pubblico, creando dei veri e propri show, è sempre più alta. A fare da apripista i festival Wanderlust, che integrano anche spettacoli di musica live, diventando veri e propri happening internazionali frequentati da migliaia di persone.

Spa in movimento

Nel 2015 il fenomeno è giunto alla sua maturità, le Spa a bordo di navi e di treni e negli aeroporti più moderni, sono ormai una presenza consueta e non più del mondo . Sulle ultime ammiraglie di Costa Crociere sono presenti oltre a Spa grandi dai 3000 ai 6000 mq anche un santuario per l’aromaterapia e un tempio per la meditazione. Per non parlare delle sessioni di Yoga di gruppo sui ponti superiori o delle lezioni di aerobica per smaltire i pantagruelici buffett.

Stress management

Quando il massaggio olistico non è sufficiente per smaltire la tensione accumulata è ora di salire di livello. Alcune Spa hanno integrato nei propri programmi lezioni con psicologi e life coach per insegnare come affrontare lo stress quotidiano, andando alle cause e studiandone le dinamiche. Lezioni che ovviamente si svolgono in un ambiente all’altezza, ovvero rilassante, naturale e molto meditativo.

Medicina energetica

Reiki, Tai chi chuan, Yoga, Chi kung, riti sciamanici e chi più ne ha più ne metta. Va bene qualsiasi definizione, basta che trasmetta sensazioni esotiche e che abbia a che fare con il lato non materico dell’essere umano. Sono invero discipline troppo serie e profonde per essere trattate in centri benessere, per cui diventano facilmente solo una scimmiottatura di pratiche antiche quanto l’uomo. Magari posso però essere un utile viatico per chi decide poi di seguire un bravo maestro in un centro culturale serio.

Indoor surfing

Sembra fantascienza, eppure sta succedendo: il surf sta diventando (anche) uno sport da fare al chiuso. In tutto il mondo ci sono già 250 centri specializzati, con delle speciali apparecchiature che riproducono i movimenti tipici della tavola su onde di varie dimensioni e forma. In effetti potrebbe essere un buon modo per allenarsi nelle stagioni fredde oppure imparare a volare sulle onde senza prendere troppo umidità.

Spa per bambini

Nella vita moderna anche i bambini non sono più quelli di una volta. Oggi ogni buon genitore si fa un punto d’onore di stimolare continuamente il proprio bambino, iscrivendolo a corsi su corsi, a campi estivi, a settimane bianche e viaggi all’estero per imparare le lingue straniere. Ovvio che anche i poveri pargoli ogni tanto abbiano bisogno di una pausa di relax. Ecco quindi nascere le Spa per i minori di 16 anni, luoghi dove si può rallentare il ritmo e mangiare in maniera sana, per qualche ora o giorno, prima di tornare alla rutilante vita quotidiana.

Fonti:
Lifestyle.tiscali.it
Benessere.com