Meridiana diventa Air Italy, in arrivo 50 nuovi aerei – Accademia del lavoro®.

Obiettivo aumentare la flotta fino a 50 aerei entro il 2020. Meridiana diventa Air Italy. La compagnia aerea privata più longeva nel nostro Paese cambia nome e si presenta come il futuro vettore leader nazionale, lanciando così la sfida ad Alitalia e con l’ambizione di diventare una delle più conosciute al mondo. In quest’ottica è già stato programmato, a partire dal prossimo settembre, il collegamento Milano Malpensa-Bangkok. Ma l’intero business plan di Air Italy è stato presentato dal presidente di Meridiana Francesco Violante e da Akbar Al Baker, group chief executive di Qatar Airways.

Ecco come Meridiana diventa Air Italy: la flotta.

L’investimento in Air Italy del vettore arabo è di 40 milioni di euro, pari al 49%, in sostanza un’impresa low cost se si pensa che tra gli obiettivi prefissati c’è anche quello di far viaggiare dieci milioni di passeggeri entro il 2022. Superando quindi, oltre la compagnia di linea italiana, anche Ryanair, che ad oggi detiene il primato per numero di passeggeri.

Tra i cinquanta aerei previsti nella futura livrea ci saranno ben venti Boeing 737 Max 8 (il primo dei quali sarà disponibile a partire dal prossimo aprile), e cinque Airbus A330-200 appartenenti a Quatar Airways che entreranno temporaneamente di diritto nella flotta di Air Italy. Da maggio 2019 infatti, gli stessi saranno sostituiti dai Boeing 787-8 Dreamliner.

Più rotte e 1500 posti di lavoro.

Per quanto riguarda, invece, le rotte intercontinentali, successivamente all’inaugurazione della tratta Milano-Bangkok, il 2019 sarà l’anno del lungo raggio verso New York e Miami. In attesa di queste due inaugurazioni, Air Italy toccherà gli aeroporti italiani di Roma, Palermo, Lamezia Terme e Napoli, sempre nell’ottica di superare il competitor più diretto: Alitalia.

Più aerei significa anche un incremento dei dipendenti. Da Qatar Airways fanno sapere che è prevista l’assunzione di 1500 nuovi posti di lavoro. Dato che la sede centrale resterà in Sardegna, anche se è previsto un hub all’interno dell’aeroporto di Milano Malpensa, per i giovani italiani un’occasione di crescita in un settore molto ambito.

I corsi di Accademia del lavoro offrono importanti opportunità di crescita proprio nel settore aeronautico.