Sciopero nazionale degli aerei indetto per il 19 gennaio

In News

Club Trasporti e i sindacati di settore Uiltrasporti, Filt Cgil, Fit Cisl e Ugl TA, hanno indotto uno sciopero nazionale degli aerei per venerdi 19 gennaio, che potrebbe creare non pochi problemi a chi viaggia per lavoro e non. Uno sciopero importante che riguarderà l’intero settore perchè coinvolgerà i dipendenti del comparto aereo, aeroportuale, gli impiegati commerciali degli aeroporti, gli assistenti di volo della compagnia Vueling e il personale handling aeroportuale (assistenti di terra, bagagli, imbarchi e servizi di rampa).

I motivi dello sciopero nazionale degli aerei

Lo stop indetto dai sindacati è dovuto alla mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro del trasporto aereo per quanto riguarda gli aumenti contrattuali, quello disposto da Club Trasporti, invece, è stato proclamato per protesta contro lo “smantellamento di Alitalia” in riferimento al refenrendum dell’aprile 2017 e al piano di tagli ed esuberi per il rilancio della compagnia stessa.

Nel comunicato diffuso, i sindacati di categoria spiegano: “Nonostante il 21 novembre scorso sia stata effettuata con la massima adesione una prima azione di sciopero di 4 ore, Assohandlers e le imprese associate continuano a non dare applicazione alle intese sottoscritte con il rinnovo del contratto a dicembre 2015, che prevedevano dal 1 luglio 2017 il ricalcolo della paga oraria, comprensiva di tutti gli aumenti contrattuali sui minimi tabellari nel calcolo delle voci variabili ed incentivanti come lo straordinario, il lavoro notturno e festivo. Serve provvedere al corretto pagamento delle maggiorazioni e alla corretta retribuzione, rispettando quanto sottoscritto e quanto dovuto. Inoltre, siamo preoccupati in merito alla nuova regolamentazione Enac sull’organizzazione dell’handling negli aeroporti, che potrebbe essere emanata a giorni e rispetto alla quale ci attendiamo dalle istituzioni coinvolte un segnale chiaro a difesa delle esigenze del lavoro”.

Gli orari dello sciopero nazionale degli aerei

Come previsto dalla legge, ci sono le fasce di garanzia che assicurano il servizio aereo minimo: dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21 i voli partiranno regolarmente. Sul sito dell’Enac, di Vueling Airlines e su quello di Alitalia sono presenti le liste dei voli garantiti o cancellati.

Alitalia, comunque, ha dichiarato che “in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo” i passeggeri potranno “cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto fino al 26 gennaio” (solo in caso di cancellazione del volo o di ritardo superiore alle 5 ore).

Ti piacerebbe lavorare nel settore aeronautico? Scopri i corsi di Accademia del lavoro