Trovare l’amore in volo, 1 su 50 ci riesce: le app che mettono in contatto i viaggiatori

Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

Trovare l’amore a 30mila piedi dal suolo. È un’eventualità da prendere in considerazione, specie se si è single e si viaggia spesso in aereo. Secondo uno sondaggio statunitense pubblicato dal Mirror, infatti, una persona su 50 trova l’anima gemella durante un volo di medio raggio. La ricerca ha riguardato un campione di oltre cinquemila persone provenienti da 140 paesi diversi ma, secondo quanto appreso, era inizialmente indirizzata a capire le abitudini dei viaggiatori in aereo.

 

C’è chi legge un libro, chi ascolta la musica, ma la metà delle persone che hanno risposto a questo sondaggio ha confessato di scambiare qualche chiacchiera con il proprio vicino o la propria vicina di posto. Inoltre chi riesce a trovare l’amore in volo è colui che va oltre la semplice conversazione formale ma si spinge nell’area della vera conoscenza. Nel 14% dei casi ci si scambia il numero di cellulare e nasce tra le due persone una vera amicizia che dura negli anni, così come testimoniato da questa percentuale di intervistati. Altro dato interessante che è emerso è che il 16% delle conversazioni si trasforma in opportunità di lavoro.

trovare l'amore accademia del lavoro 1

Per quanto riguarda l’amore, invece, secondo le statistiche, quattro persone a bordo di un aereo a medio raggio potrebbero innamorarsi a bordo. Questo è quello che accade sugli aerei in transito sopra gli Stati Uniti, ma si potrebbe pensare a qualcosa di simile anche per i voli in Europa. In qualsiasi caso si tratta di una ricerca fondamentale per capire le abitudini della gente, soprattutto in un periodo storico molto particolare, in cui il modo di socializzare avviene attraverso un filtro, che molto spesso ha le fattezze di un cellulare.

Le app per trovare l’amore in volo.

Ma c’è chi ha pensato alla possibilità di trovare l’amore in volo, anche attraverso il telefonino. Esistono infatti delle applicazioni, come Btrfly, che mette in contatto i viaggiatori di 380 aeroporti in tutto il mondo. Poi, ancora, c’l’app Planely, quella che viene considerata la vera piattaforma social dedicata ai viaggiatori in transito negli aeroporti.