Trovare lavoro: formazione e Personal Branding

Trovare lavoro è la sfida che da sempre sono chiamati a raccogliere i giovani, reduci dalla fine del percorso formativo della scuola dell’obbligo o della fase immediatamente successiva.
Una corsa instancabile verso il tanto agognato posto di lavoro, la cui ricerca è però spesso lasciata più alla sorte o alla prima occasione che capita, che a una vera ricerca basata sulle proprie aspirazioni e capacità.
Eppure bisognerebbe partire proprio da se stessi quando si è alla ricerca di un lavoro: tutti hanno talenti e skills che spesso ignorano, mentre sarebbero un ottimo punto da cui incominciare.

Per trovare lavoro si parte dal talento

Piuttosto che chiedersi “come faccio a trovare lavoro”, la domanda più giusta da fare è “come posso coltivare il mio talento?”.

trovare lavoro accademia del lavoro 2Troppo raramente ci si interroga su quello che si vuole fare e si è in grado di fare o di imparare. Siamo spesso troppo protesi a ciò che è al di fuori di noi, mentre le prime domande dovremmo porle a noi stessi.
Prima di tutto è bene stilare un questionario per comprendersi più a fondo, imparare a conoscersi, cominciando a rispondere a questi quesiti:

  • cosa mi piace?
  • quali sono le mie aspirazioni?
  • quali sono le mie caratteristiche peculiari?
  • quali professioni mi affascinano?
  • quali sono i miei hobby?
  • quale talento penso di avere?
  • quali lati del mio carattere sono positivi e quali negativi?

L’elenco potrebbe allungarsi, portandoci ad ad avere un quadro più preciso di noi stessi.

La formazione

Una volta capito quale strada intraprendere, quando si ha ben chiaro il settore verso il quale si ha una maggiore inclinazione, solo allora inizia la vera sfida: scegliere un percorso di formazione professionale.
Non è possibile andare allo sbaraglio presentandosi a colloqui di lavoro e mostrandosi semplicemente interessati. È prima necessario acquisire delle competenze e conoscenze tecniche che solo i migliori corsi di formazione possono fornire.

Accademia del Lavoro ha individuato svariati settori professionali selezionati dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e ha creato per ciascuna area di riferimento corsi e master professionalizzanti, in grado di rispondere del mercato del lavoro.

Personal Branding

Valorizzarsi professionalmente è importante, soprattutto in un mondo in cui il lavoro cambia velocemente e la competizione è sempre più alta. La chiave del successo sta differenziarsi dalla massa, imparando a individuare, riconoscere e far riconoscere le proprie caratteristiche distintive: costruire il proprio Personal Brand, facendo emergere il proprio talento.

Ecco un test di orientamento preparato da Manpower – partner di Accademia del Lavoro – che ti aiuterà ad acquisire maggiore consapevolezza delle tue caratteristiche distintive.

Il test di Personal Branding

Il test si compone di tre parti: la prima dedicata a se stessi, con un invito a fare una valutazione sulle principali competenze possedute in relazione a quelle più richieste dal mercato del lavoro, la seconda dedicata agli “altri”, con un invito a confrontarsi con amici, colleghi e parenti. Nella terza parte, “Aggregazione Risultati”, sono raccolti i punteggi relativi alla propria valutazione e a quella degli altri, individuando le competenze chiave che dovrebbero essere mostrare nel proprio Personal Brand.

Il Curriculum, il primo biglietto da visita

Non bisogna dimenticare l’importanza del curriculum vitae (di cui abbiamo parlato in precedenza: come scrivere un Curriculumcome trovare il tuo lavoro ideale). È importante ricordare che ancora oggi il cv è un importante biglietto da visita, il primo strumento per farsi conoscere in prima battuta dalle aziende: essere concisi, completi e interessanti può certamente aiutare a non finire nella pila degli scarti sulla scrivania degli addetti alle risorse umane.

trovare lavoro accademia del lavoro

Il colloquio di lavoro

Il momento in cui ci si gioca il tutto per tutto è naturalmente il colloquio di lavoro. Dopo esserti fatto conoscere tramite il CV ed essere stato selezionato per un incontro conoscitivo, ci sarai solo tu davanti a chi ti ascolterà e avrà il compito di “giudicarti” da pochi minuti di conversazione. Alcune cose da non dimenticare durante un colloquio:

  • mostrarsi sicuri e preparati
  • rendere chiaro che si è motivati ed entusiasti
  • cercare di essere spigliati, ma sempre professionali
  • essere consapevoli delle proprie capacità