BBPlane, nasce la piattaforma di flight sharing: ecco come condividere i costi dei voli

Una piattaforma di flight sharing, un modo per condividere posti liberi su aerei privati e, sulla scia della logica del car sharing, “sfruttare un passaggio”. Tutto questo, oggi è possibile grazie a BBPlane, start-up barese grazie alla quale piloti e passeggeri possono incontrarsi in uno “spazio” di condivisione delle spese del volo. Si tratta di un’esperienza unica, così come specificato sul sito, e un’occasione per vedere il mondo dall’alto, anche in un giorno feriale qualunque.

L’idea è nata dalle menti di due under 30 di Bari, che hanno creato un’opportunità a turisti e lavoratori di spostarsi comodamente da un punto all’altro, velocemente, e dando così la possibilità ai giovani piloti di accumulare ore di volo, percorrendo diverse tratte al fine di esercitarsi nelle cabine degli aerei. Condividendo le spese di servizio, in questa maniera, si abbattono notevolmente quei costi che, altrimenti, risulterebbero molto onerosi per la maggior parte degli utenti.

Così come riportato da Repubblica.it, i due ideatori di BBPlane sono il pilota 24enne Daniele Spera, e l’ingegnere gestionale di 27 anni, Fabio Abbrescia. Tutto è nato quando, insieme, hanno pensato di percorrere insieme una tratta comune per risparmiare. Il primo aveva bisogno di accumulare ore per conseguire la licenza di pilota commerciale e il secondo doveva andare in Grecia per lavoro. Andando così da Brindisi a Corfù, hanno potuto così condividere le spese del carburante e di noleggio del mezzo.

Come funziona BBPlane.

I piloti, in possesso di licenza di volo europea di pilota privato e licenza medica, si iscrivono alla piattaforma. I passeggeri, nel frattempo, possono scorrere la lista delle rotte dal sito, o in alternativa proporne delle nuove, attendendo le risposte dai piloti della zona. Dopodiché, una volta accordatisi con i piloti sul numero di bagagli da portare e sulle modalità di pagamento, non resta che imbarcarsi e godersi la nuova frontiera del flight sharing.
I costi, secondo quanto appreso, sono fissati dai piloti e partono da un minimo di 25 euro a testa.