Occupazione e Logistica: un settore sempre più in crescita

 In News

Un settore sempre più in crescita, quello della Logistica, che si innova e rinnova giorno dopo giorno, richiedendo professionisti che riescano ad essere al passo coi tempi e con la galoppante evoluzione di un mondo sempre più digitalizzato e informatizzato.
Ed è una delle ultime ricerche condotte da Randstad relative ai 5 anni prima del 2018 a confermare tale successo. La multinazionale olandese che si occupa di ricerca, selezione e formazione di risorse umane, tra le più importanti agenzie per il lavoro al mondo con filiali sono presenti in 40 stati, la maggior parte in Europa, ma anche in Asia e Nord America, ha divulgato dati che parlano da soli:
gli occupati nelle funzioni logistiche dell’economia ammontano a 2.376.044 unità, concentrate per oltre il 40% nella “Logistica come servizio” (e per oltre il 31% nell’”Industria” (oltre 731mila addetti alla supply chain logistica). In termini di andamento temporale, complessivamente gli occupati sono aumentati di circa 110mila unità.
Per quanto riguarda la logistica legata all’Industria, in particolar modo, si assiste a una crescita nell’intero periodo del 3,65%, caratterizzata da andamenti alterni nei singoli anni.
Inoltre, nella ricerca si legge che “l’analisi dei contratti attivati e cessati nel periodo 2014-2018, relativi al campione Randstad di 54 Competenze Professionali, mostra un incremento del volume dei rapporti di lavoro, che si attestano rispettivamente a 1.783.598 attivazioni e 1.670.906 cessazioni. In tutti gli anni il saldo tra le due tipologie di azioni è positivo e complessivamente nel periodo considerato si osserva un saldo positivo pari a 784.784 contratti attivati”.

Logistica: la sfida della digitalizzazione

Quella della digitalizzazione del settore Logistica è un fenomeno dirompente e in corso, che spazia dalla robotizzazione, all’Internet of Things alla Cybersecurity. Sempre nella ricerca condotta da Randstad si legge “Le nuove professioni legate alla sfida ambientale già esistono e si devono affermare le nuove tecnologie, dal biomedicale, ai nuovi materiali. Tutte le professioni vanno ripensate, perché tutte sono attraversate dal cambiamento. Non da ultimo, riguardo alla logistica va ricordato l’attualissimo tema della sostenibilità che non è un solo un problema di ambiente e risorse naturali, ma coinvolge anche il patrimonio infrastrutturale”.
Si fanno avanti nuovi posti di lavoro, di professionisti esperti nella gestione dell’import-export, con la responsabilità di piattaforme digitali e rapporti con terzi.

Le nuove figure professionali interpretano la sfida della digitalizzazione non solo in termini di robotizzazione, ma anche di gestione e controllo delle filiere fino alla vera e propria esecuzione operativa.
E il mercato del lavoro richiede professionisti esperti, in grado di dimostrare di avere reali competenze che cavalchino l’onda inarrestabile del cambiamento.
Le nuove competenze nel settore della Logistica riguardano, ad esempio, “la codificazione delle informazioni, lo sviluppo della blockchain per razionalizzare i sistemi amministrativi e contabili, l’utilizzo dei Big Data, o la cybersecurity, tutti cruciali per la qualità e lo sviluppo delle filiere logistiche, richiedono investimenti importantissimi in risorse umane, a tutti i livelli, per non parlare delle infrastrutture, dei sistemi di hardware, dei nuovi sistemi di mobilità, degli enormi spazi aperti dalle tecnologie della mobilità sostenibile“.
Accademia del Lavoro sta rispondendo a questa richiesta con corsi di formazione specifici e sempre più all’avanguardia in questo settore professionale trainante per l’economia mondiale.

Autorizzazione n. IT-EVO-01-20-001 e IT-EVO-01-20-002
Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
Apri la chat
💬 Hai bisogno di informazioni?
Ciao, come possiamo aiutarti?