l tatuaggio come un’opera d’arte: quando una storia si scrive sulla pelle

Si chiama Peter Aurisch il pittore e tattoo artist berlinese che sta spopolando nel mondo con i suoi lavori ispirati all’arte cubista. Il suo profilo Instagram è seguitissimo e pieno di immagini rappresentative del suo stile e del suo talento e il suo studio, il Nevada Jhonny Studio, è frequentatissimo.
Figure geometriche che si intersecano e si moltiplicano, si scompongono e si riassemblano, personaggi deformati, linee marcate che segnano contorni ben definiti: i tatuaggi cubisti si ispirano alla corrente artistica dei primi del ‘900, alle opere di Cezanne e Picasso, proiezioni visionarie segnate indelebili sulla pelle, dai plurimi significati e e dalle molteplici ispirazioni.

accademia del lavoro tatuaggi cubisti 7
I tatuaggi sono vere e proprie opere d’arte, uniche e originali, che sembrano a volte deliri onirici accattivanti, altre volte delicati origami di immagini rubate ad un immaginario sognante e metafisico, dai tratti ora marcati ora appena tratteggiati, a ricreare un’atmosfera eterea e fantastica.

accademia del lavoro tatuaggi cubisti 3
Sono sempre più numerosi i tattoist che sperimentano e si specializzano in questa tecnica particolarissima.
Jade Tomlinson e Kev James sono i due esponenti di un duo artistico rappresentativo in questo stile che ha grande seguito oggi.

accademia del lavoro tatuaggi cubisti 2Ogni tatuaggio da loro creato è un’opera unica, interpretazione visiva di concetti e storie raccontati da chi si sta per fare un tatuaggio cubista, e si evolve ed arricchisce man mano che la storia prosegue.

cubism tattoo accademia del lavoro 4
Ricordi, sogni, visioni, pulsioni, sensazioni: si deve avere un universo dentro palpitante per poter accedere e arrivare all’interpretazione artistica dei tatuaggi cubisti. E poi una tecnica e una fermezza che faranno il resto. L’arte di Jade e Kev nasce e si sviluppa di pari passo con le storie e i vissuti delle persone che si rivolgono a loro. Ascoltano i racconti, fanno domande, raccolgono dettagli, ma soprattutto sensazioni ed esperienze, per poi reinterpretarle in chiave artistica e metafisica, imprimendo sulla pelle il significato di quei racconti e di quelle visioni.

tatuaggi cubisti accademia del lavoro 6